Print

Il PD è il primo partito a Milano città

Written by Silvia Roggiani.

"Se in Italia la vittoria della destra è netta, a Milano città il Partito Democratico si conferma primo partito vincendo tre collegi uninominali su quattro, a dispetto dei sondaggi di agosto che raccontavano di un possibile ribaltone rispetto alle amministrative dello scorso anno dopo la scelta di Calenda di correre fuori dal centrosinistra". Così la segretaria metropolitana del Pd milanese Silvia Roggiani.
"La certezza -spiega Roggiani- è che, in termini assoluti, rispetto alle comunali del 2021, il Partito Democratico in tutta la città, anche nei quartieri considerati più periferici, ha aumentato i voti. Le elettrici e gli elettori hanno premiato il nostro lavoro capillare sul territorio".
Pin It
Print

Consensi elettorali volatili

Written by Avvenire.

Intervista di Avvenire a Nando Pagnoncelli.

Un’altra astensione da record e un altro ribaltamento dei consensi. Il divorzio tra l’italiano e la politica si è ormai consumato?
La lettera della Cei e i messaggi del Papa – ci risponde Nando Pagnoncelli, ricercatore sociale e presidente di Ipsos – hanno inquadrato perfettamente il problema: il rapporto con la politica è figlio dello scisma tra "io" e "noi", della crescente asimmetria, largamente diffusa, tra diritti e doveri. Non crediamo più in qualcosa né in qualcuno che trascenda l’immediato bisogno personale e alla politica chiediamo di rispondere a quel bisogno. Fatalmente, la politica non ce la fa e di volta in volta genera ondate di scontenti che travolgono la maggioranza in carica.
Pin It
Print

E' un giorno triste per l’Italia e l’Europa

Written by Enrico Letta.

Video della conferenza stampa di Enrico Letta a commento dei risultati elettorali.

«Oggi è un giorno triste per l’Italia e l’Europa. Ci attendono giorni duri», dice Enrico Letta annunciando presto un congresso Pd nel quale non si ripresenta candidato («Assicurerò la guida del partito fino al congresso»). «Se siamo a questo punto è perché Conte ha fatto cadere Draghi». Parla di «fuoco amico di ex alleati» riferito alla candidatura di Calenda, e ammette: «Il risultato è insoddisfacente, ma il Pd è il secondo partito del Paese, il secondo gruppo parlamentare. Faremo un’opposizione dura e intransigente; l'abbiamo fatta in passato e un limite profondo è stato il fatto che negli ultimi dieci anni siamo sempre stati, in un modo o nell'altro sempre al governo».
Pin It
Print

I diritti non si toccano

Written by Giuseppe Sala.

Articolo del Giorno.

All'indomani del responso delle urne, il sindaco di Milano Beppe Sala ha affidato il suo pensiero a un post sui social: "Non è tempo di chiacchiere, tantomeno di proclami - ha scritto il primo cittadino milanese -. C'è da lavorare, e c'è da essere più che mai fedeli a valori radicati nel vissuto della nostra città. Viviamo in un Paese democratico, cosa che purtroppo non è la normalità nel mondo contemporaneo. Ho sempre pensato che la nostra vita, la mia vita, debba basarsi su diritti e doveri. Certo, anche doveri. Ma i diritti faticosamente acquisiti non si toccano. Milano c'è, io ci sono".
Pin It