Print

Tra gli amministratori minacciati, pochi denunciano

Written by Fabio Bottero.

Fabio BotteroIntervista di La Via Libera a Fabio Bottero.

“Non ho denunciato perché l’ho ritenuto inutile”. Allarma la risposta fornita da alcuni sindaci, assessori e dipendenti comunali della Lombardia all'indagine conoscitiva sul fenomeno delle intimidazioni contro gli amministratori locali, un'indagine promossa dalla Prefettura di Milano, da Anci Lombardia e Avviso Pubblico con il supporto dell'Università degli Studi di Milano. I risultati sono stati resi noti lo scorso 10 giugno alla presenza del prefetto Vittorio Rizzi, vice direttore generale della Pubblica sicurezza, del prefetto di Milano Renato Saccone. Ben il 76 per cento dei 300 sindaci, 607 amministratori locali e 457 tra segretari comunali e direttori generali che hanno risposto al questionario afferma di non aver ricevuto mai intimidazioni o minacce relative all’incarico pubblico ricoperto.
Print

La Comasina

Written by Beatrice Uguccioni.

Beatrice UguccioniIntervento di Beatrice Uguccioni.

Oggi dopo un bell’incontro in Comasina ero di passaggio a Dergano e ho approfittato per un veloce controllo al cantiere che vede coinvolta la scuola media di via Crespi.
Un quartiere in fermento con la riqualificazione della sua piazza e l’importante investimento su una scuola che, anche grazie all’impegno e alla tenacia dei genitori e al supporto delle istituzioni, oggi si sta rifacendo il look.
Una bella storia che, come sempre, ha avuto qualche intoppo che però non ci ha scoraggiati, sempre in quella che qualcuno si ostina a chiamare periferia.
Print

Le ragioni per considerare non completamente finita l’emergenza ci sono

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli Intervento di Franco Mirabelli a Radio Radio (video).

Le ragioni per considerare non completamente finita l’emergenza ci sono.
La campagna vaccinale è ancora in corso, ci sono ancora contagiati e problemi per la salute.
Fortunatamente, gli interventi che sono stati fatti in questi mesi, insieme alle vaccinazioni, ci consentono di guardare al futuro con molto ottimismo.
Nel nostro Continente, però, abbiamo anche realtà come la Gran Bretagna che testimoniano il fatto che i rischi di una ripresa di qualche variante vanno contenute. Credo, quindi, che non dobbiamo dare il senso di mettere i remi in barca.
Dobbiamo aprire il più possibile ma rimanendo pronti, nel caso che riparta la pandemia attraverso qualche variante.
Print

Campagna di ascolto su recovery plan e riforma della sanità

Written by Vinicio Peluffo.

Vinicio PeluffoIl Pd Lombardo avvia una campagna di comunicazione e di ascolto sui temi del Recovery plan e sulle sue ricadute sulla Lombardia, "a partire dal tema più caldo, quello della sanità" e annuncia affissioni e banchetti in tutte le province dai prossimi giorni fino ad ottobre, con uno slogan generale, "Riparte l'Italia, Recovery plan una sfida per il Paese", e un primo slogan sul tema specifico della sanità, "Ricostruiamo il servizio sanitario regionale, Recovery plan, una vittoria per il Paese una sfida per la Regione".
Su un sito dedicato, www.pdlombardia.it/recoverysanita, il Pd lombardo dettaglia le sue proposte e chiede contributi ai cittadini.