Print

Giocare la partita del maggioritario

Written by Luca Caputo.

Articolo di Luca Caputo pubblicato dai Circoli Dossetti

Qualche anno fa, in una delle pause nei lavori degli Incontri Riformisti, avevo espresso (magari lo ricorderà) a Pierluigi Castagnetti quello che era, insieme, un modesto appello ed una espressione di disagio; entrambe le cose, da militante: “Pierluigi, il PD ha bisogno di alleati”.
Che il Partito Democratico soffra di una certa, per certi versi difficile da interpretare, solitudine, è evidente fin da subito dopo la sua fondazione.
Print

Se vince la destra sovranista e populista, l'Italia verrà isolata

Written by Piero Fassino.

Articolo di Piero Fassino pubblicato da Huffington Post.

Il 25 settembre gli italiani saranno chiamati a eleggere il nuovo Parlamento. È l'epilogo di una crisi assurda e ingiustificata. Nessuna ragione politica, nessun dissenso su questo o quel singolo provvedimento, nessuna ragione di partito, possono giustificare una crisi di governo da cui l'Italia e gli italiani non potranno che trarre molti danni. Una sciagurata decisione di cui sono ugualmente responsabili Conte, Salvini e Berlusconi.
Print

Il lavoro dei volontari Pd

Written by Silvia Roggiani.

“Con i nostri volontari vogliamo raggiungere la gente dove non è andata in vacanza: nelle città, nei comuni. Lo faremo per tutto il mese di agosto. Parleremo delle proposte del Pd, dei temi che a causa della caduta del governo Draghi sono rimasti in sospeso: l’agenda sociale, il taglio del cuneo fiscale”. Così nel corso dell’intervista a Radio Immagina la segretaria Pd di Milano metropolitana Silvia Roggiani.
Audio dell'intervista
Print

Il Pd é il più grande partito ambientalista d’Europa

Written by Chiara Braga.

Articolo di Chiara Braga.

L'intervista di Radio Immagina dove ho ribadito come i temi della sostenibilità, della tutela dell’ambiente, di un'idea di sviluppo sostenibile da un punto di vista ambientale e sociale sia uno spartiacque fra noi e la destra. Lo abbiamo misurato nelle scelte che sono state fatte in Europa, pensiamo ai voti contrari che la destra ha espresso sul tema del Green deal o del 'Fit for 55'; ma anche nella resistenza mostrata a livello nazionale nel rallentare l'approvazione di misure ambientali importanti, tra le tante, quella del consumo di suolo.