Print

L'Idroscalo diventa smoking free

Written by Arianna Censi.

Arianna CensiDa lunedì 8 febbraio 2021 nel Parco Idroscalo verrà introdotto il divieto di fumo, esteso anche alle sigarette elettroniche. Per i fumatori sono state previste sei aree dedicate, dotate di posaceneri per la raccolta dei mozziconi, separati dagli altri rifiuti come previsto dalla legge. Anche in queste aree non si potrà fumare in presenza di bambini o donne incinte.
Così commenta la vicesindaca Arianna Censi: "Vogliamo che i fruitori del parco possano svagarsi, fare attività sportive e divertirsi in un ambiente salubre. Si tratta di un piccolo gesto che può contribuire in misura rilevante ad incentivare abitudini tese al rispetto dell'ambiente e del prossimo. L'Organizzazione mondiale per la sanità stima che il fumo passivo causi ogni anno nel mondo 603 mila morti, di cui il 28% bambini. Inoltre questa scelta ci pone sempre più in linea con i provvedimenti assunti da altre grandi metropoli come New York, Parigi, Seul e Sydney."
Print

Borghetti alla guida del Gruppo di lavoro sulle politiche socio-sanitarie

Written by Carlo Borghetti.

Carlo BorghettiLa CALRE, la Conferenza che raggruppa i 72 parlamenti regionali europei, durante i lavori dell’assemblea plenaria presso la sede del Parlamento delle Canarie a Santa Cruz di Tenerife, ha confermato all’unanimità il Vice Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Carlo Borghetti alla guida del Gruppo di lavoro sulle politiche socio-sanitarie nell’Unione Europea.
Il gruppo di lavoro sovrintende alle problematiche legate alle diseguaglianze di salute nei sistemi socio-sanitari europei, mettendo a confronto, dal punto di vista della domanda da parte della popolazione, la risposta che le singole regioni danno ai propri cittadini, in un contesto che si annuncia ora di crescenti difficoltà legate agli sviluppi e alle conseguenze della pandemia.
Print

E' stata l'apertura della crisi a produrre una grave frattura

Written by Nicola Zingaretti.

Nicola Zingaretti“In tutta onesta’ abbiamo fatto di tutto per scongiurare la crisi, non nascondendo i problemi ma incontrando gli alleati e ascoltano le ragioni di tutti. Fino all’ultimo istante abbiamo provato a mediare, e’ stata l’apertura della crisi che ha prodotto una grave frattura che noi non abbiamo voluto e abbiamo fatto di tutto per scongiurare”. Cosi’ il segretario PD Nicola Zingaretti parlando alla direzione nazionale del partito.
“Una cosa- spiega Zingaretti- e’ rilanciare, rinnovare e mettersi in discussione. Altra cosa e’ distruggere e avere un approccio liquidatorio. Se con presunzione non si rispettano le opinioni degli altri viene meno la fiducia e il modo di lavorare insieme. Aprire una aprire una crisi al buio rappresenta l’opposto della volonta’ di migliorare l’azione di governo. E’ stata l’apertura della crisi a produrre una grave frattura. Noi non l’abbiamo voluta e abbiamo fatto di tutto per scongiurarla”.
Print

La rigenerazione urbana

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli Articolo di Franco Mirabelli pubblicato da Gente in Movimento.

È ormai evidente che il tema della rigenerazione urbana è diventato fondamentale e in Parlamento stiamo lavorandoci da tempo, non solo con le recenti proposte di legge di cui sono Relatore per il Senato. Già nei mesi scorsi, infatti, sono stati realizzati alcuni interventi normativi che, di fatto, portano su questo terreno.
Un primo strumento, attivato con il Decreto Rilancio, è il superbonus 110%. La misura, volta a garantire una detrazione del 110% rispetto a quello che si spende per il recupero del patrimonio edilizio, la messa in sicurezza degli edifici e l’efficientamento energetico, corrisponde all’intento di far ripartire un pezzo dell’economia nazionale. La norma, infatti, coinvolge un settore importante come quello dell’edilizia ma anche tutto l’indotto che si fonda sulla ricerca, sulla tecnologia e sull’innovazione.