Print

Dopo la tragedia di Civitanova

Written by Lorenzo Gaiani.

Articolo di Lorenzo Gaiani pubblicato dalle ACLI.

L’omicidio di un ambulante di origine nigeriana avvenuto a Civitanova Marche alcuni giorni fa ha giustamente scosso la coscienza del Paese per la particolare violenza ed efferatezza del crimine, aggravata dalla constatazione che nessuno degli astanti è intervenuto per cercar di fermare l’assassino, mentre molti con i loro cellulari hanno ripreso l’orribile scena.
In apparenza il crimine non sembra avere una matrice politica, e pare più che altro l’atto di un individuo violento e totalmente incapace di controllare la sua rabbia. In ciò il crimine si differenzia, ad esempio, da quello di quattro anni fa a Macerata (nella cui Provincia si trova Civitanova) quando un militante neofascista sparò per le vie della città su persone di colore a rischio di provocare una strage.
Print

I Balcani, l’ombra russa e l’inerzia Ue

Written by Piero Fassino.

Intervista di Formiche a Piero Fassino.

Il tempo non è una soluzione. E di tempo “non ce n’è più”. L’escalation di violenza che rischia di rigettare l’ombra della guerra sui Balcani dopo le ultime tensioni tra Serbia e Kosovo chiama in causa l’Ue e le sue responsabilità, dice a Formiche.net Piero Fassino, prima fila del Pd e presidente della Commissione Esteri della Camera.
Fassino, i Balcani tornano a fare paura?
Dobbiamo fermare assolutamente l’escalation di tensione ed evitare che uno scontro armato faccia ripiombare Serbia e Kosovo nella tragedia di venticinque anni fa.
Print

Quante tragedie della solitudine ancora?

Written by Carlo Borghetti.

Articolo di Carlo Borghetti.

In questi giorni di torrida estate, a Mantova una donna di 59 anni viene trovata morta nella doccia di casa sua dai vigili del fuoco: il decesso, circa un mese fa. A vegliarla, il suo cagnolino. I vicini se ne sono accorti per l’odore proveniente dal suo appartamento.
A Genova, quartiere Marassi, Christian La Fauci, scrittore 45enne, muore stroncato da un malore; la madre, ottantacinquenne e bloccata a letto, non riesce a dare l’allarme e muore qualche giorno più tardi. A scoprire la tragedia, un imprenditore che con La Fauci aveva contatti per la commissione di un libro.
Print

Serve ricambio in Parlamento

Written by Marina Sereni.

Intervista di Radio Immagina a Marina Sereni.

“Rappresentare il tuo Paese all’estero, tanto più in un periodo così difficile è stata un’esperienza straordinaria, impegnativa e bellissima. Ecco perché oggi penso che sia venuto il momento di aiutare il Partito Democratico a costruire liste forti e autorevoli, favorendo anche un ricambio in Parlamento e valorizzando le migliori energie del nostro partito e del Centrosinistra”. Così nel corso dell’intervista la vice ministra degli Esteri Marina Sereni.
Audio dell'intervista.