Print

Guardiamo anche ai giovani e ai lavoratori

Written by Carlo Borghetti.

Carlo Borghetti “Berlusconi ha proposto oggi 1000 euro al mese per tutti i pensionati. Va bene. Ma vogliamo anche dare un lavoro ai ragazzi che finiscono gli studi? Vogliamo dare stabilità ai precari che perdono il lavoro ogni tre mesi? Vogliamo dare uno stipendio dignitoso a chi prende 4 euro all’ora?” - Lo ha detto Carlo Borghetti, Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia in diretta TV commentando le “nuove” proposte di Berlusconi per le elezioni Politiche del 25 settembre.
Print

Alleanza nel nome di draghi, con M5S è finita

Written by Dario Franceschini,.

Dario Franceschini"Rivendico quello che abbiamo fatto in questi anni. Non solo perché l'alleanza con loro e la nascita del governo nel 2019 hanno impedito che Salvini prendesse in mano il Paese - e non oso immaginare che sarebbe successo con la pandemia, la crisi economica e la guerra in Ucraina - ma anche perché sapevamo che quel percorso avrebbe aiutato l'evoluzione dei 5 Stelle. E un'evoluzione c'è stata. Come dimostra l'esperienza di governo con il M5S e come testimonia la strada intrapresa da alcuni di loro, a cominciare da Di Maio, e il travaglio dei ministri e di tanti deputati che avrebbero votato la fiducia. Purtroppo questo percorso è stato interrotto drasticamente da Conte, e me ne dispiace". Così il ministro Dario Franceschini, in una intervista al Corriere della Sera.
Print

La Lega chieda agli imprenditori cosa pensano della caduta del Governo Draghi

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli "Fa sinceramente ridere leggere che la Lega, a differenza del Pd, starebbe con gli imprenditori. Molinari chieda alle imprese del Nord cosa ne pensano di quanto avvenuto ieri e della scellerata scelta fatta ieri da Salvini di affossare il governo Draghi. Sono convinto che le imprese italiane e i lavoratori di quelle imprese aspettavano con ansia i provvedimenti economici annunciati da Draghi in Parlamento. Molinari abbia il coraggio di di dire agli imprenditori, ai lavoratori e alle loro famiglie che quei provvedimenti e quelle risorse, grazie alla caduta di Draghi, non arriveranno". Lo afferma in una nota il vicepresidente dei senatori del Pd Franco Mirabelli.
Print

Sul Governo serve chiarezza: noi diciamo sì

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli "Ha fatto bene il Premier Draghi, anche alla luce della discussione che ne è seguita, a ricordare le ragioni del suo governo: la situazione difficile del Paese e la necessità di farlo ripartire, attraverso l'unione di forze politiche molto diverse tra loro che hanno accolto le richieste del Presidente Mattarella nell'interesse del Paese e non per ragioni di parte. Quelle ragioni non sono finite, se ne sono aggiunte altre. E ha fatto bene a rivendicare i tanti risultati di cui dovremmo essere tutti orgogliosi. Noi siamo d'accordo con il patto e con l'agenda sociale che oggi ci ha proposto Draghi e siamo più convinti più di prima di dare la fiducia al governo. Il Pd risponde con chiarezza e crede che tutti dovrebbero fare lo stesso: dire con chiarezza se si condivide o non si condivide questa proposta e assumere la responsabilità di dire sì o no, con chiarezza e di fronte al Paese. Non è serio proporre altre strade o porre condizioni". Lo ha detto in Aula il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo del Pd.