Print

Sono qui per incoraggiare la resistenza

Written by Mario Delpini.

Mario Delpini"Sono qui a dire la gratitudine e una parola di consolazione se ci sono state critiche ingiuste e amarezze non motivate, sono qui a incoraggiare la resistenza". Così l'arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha parlato delle difficoltà affrontate durante la pandemia nel corso della sua visita al Pio Albergo Trivulzio, la storica residenza per anziani della città dove sono iniziate le vaccinazioni del personale e degli ospiti, dove ha cantato il Te Deum, la tradizionale preghiera di ringraziamento di fine anno, nella cappella dell'istituto.
"Nessuno presume di non avere mai sbagliato, di essere perfetto o quello che salva il mondo. Vogliamo soltanto essere anelli di una catena che permette alla vita di continuare - ha aggiunto -. In questo anno tribolato e complicato dobbiamo chiedere al Signore questa grazia, di essere umili e modesti anelli di una catena che è la catena della vita.
Print

Il 2020 è stato un anno durissimo, ora uniti per il bene comune

Written by Nicola Zingaretti.

Nicola Zingaretti "Ci stiamo lasciando alle spalle un anno durissimo. Restano il dolore, le ferite, l'angoscia. Ma anche la solidarietà e la forza di reagire uniti. Abbiamo combattuto e dovremo combattere ancora una battaglia dura e difficile, che non è terminata, ma che oggi possiamo portare avanti con un'arma in più: il vaccino. Non è la fine del Covid, è solo l'inizio di un'altra fase della battaglia: un enorme motivo di speranza e il simbolo di una possibile vittoria". Così Nicola Zingaretti sulla sua pagina facebook.
"Il pensiero - prosegue - va in primo luogo a chi purtroppo non è più con noi, a chi ha perso una persona cara. Agli italiani, donne e uomini che continuano a lottare, ai commercianti, agli imprenditori che tengono duro, a chi lavora e a chi il lavoro non ce l'ha e non deve essere lasciato solo.
Print

Sono giorni di angoscia e speranza

Written by Sergio Mattarella.

Sergio Mattarella "Care concittadine e cari concittadini, avvicinandosi questo tradizionale appuntamento di fine anno, ho avvertito la difficoltà di trovare le parole adatte per esprimere a ciascuno di voi un pensiero augurale. Sono giorni, questi, in cui convivono angoscia e speranza. La pandemia che stiamo affrontando mette a rischio le nostre esistenze, ferisce il nostro modo di vivere". Inizia così il tradizionale discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
"La pandemia - ha sttolineato il presidente - ha seminato un senso di smarrimento: pone in discussione prospettive di vita. Basti pensare alla previsione di un calo ulteriore delle nascite, spia dell'incertezza che il virus ha insinuato nella nostra comunità. E' questa la realtà, che bisogna riconoscere e affrontare".
Print

Milano capitale finanziaria d'Europa

Written by Giuseppe Conte.

Giuseppe Conte"C'è la possibilità di fare di Milano la capitale finanziaria del Continente europeo, per tutte le qualità e le attitudini che abbiamo". Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, rispondendo ai giornalisti, nel corso della conferenza stampa di fine anno.
Video»