Print

Le mafie uccidono ancora, bisogna tenere alta la guardia

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli “L’omicidio di Buccinasco di questa mattina è un segnale d’allarme che non va sottovalutato. La criminalità organizzata torna a sparare e a uccidere in un territorio tanto segnato dall’insediamento della ‘ndrangheta come quella parte del sud Milano. Ciò deve spingere le istituzioni a tenere alta la guardia, tutti dobbiamo convincerci che le mafie al Nord sono insediate e vanno combattute. Chi pensava che la scelta di aggredire l’economia legale per riciclare il denaro sporco avesse spinto le mafie a rinunciare alle armi, si sbagliava. La scelta di sparare meno per non creare allarme per non spaventare l’opinione pubblica non ha cambiato la natura violenta e intimidatoria delle organizzazioni mafiose che oggi tornano a colpire in modo tanto efferato”. Lo afferma il senatore milanese Franco Mirabelli, Vicepresidente del gruppo PD al Senato e Capogruppo PD nella Commissione Parlamentare Antimafia.
Print

Da Morra parole gravi, non getti fango sullo Stato

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli "Buttare fango sulle istituzioni non è certo il compito del presidente della commissione Antimafia. Parlare di infiltrazioni e compromissioni di prefetture o di amministrazioni dello Stato, generalizzando i giudizi offende le istituzioni e le forze che quotidianamente combattono contro le mafie e il malaffare, ottenendo risultati straordinari. Se ci sono vicende su cui indagare Morra faccia lavorare l'Antimafia invece che lanciare accuse e sospetti che colpiscono ingiustamente e pericolosamente lo Stato e la credibilità di chi la mafia la combatte davvero". Così il senatore Franco Mirabelli, capogruppo Pd in commissione Antimafia.
Print

Chi siede in consiglio non può essere fascista

Written by Giuseppe Sala.

Giuseppe Sala"Ci sono persone che sono state elette, quindi hanno preso voti, ma che con certi comportamenti sono incompatibili con i principi costituzionali. Cosa deve fare un sindaco? Prima di tutto far rispettare la Costituzione. Io voglio fermamente essere il sindaco di tutti, ma chiederò alle forze che mi supportano alla costituzione del Consiglio comunale di proporre un atto di ferma condanna del fascismo a tutte le forze politiche che siedono in consiglio comunale", ha affermato il sindaco di Milano Giuseppe Sala.
Print

La nuova Giunta di Milano

Written by Il Giorno.

Giuseppe SalaUna giunta varata a tempo record. A meno di una settimana dalle elezioni comunali, il sindaco Beppe Sala, che lunedì scorso ha vinto alle urne per il secondo mandato, con il 57,73% delle preferenze, con 277.478 voti, presenta la nuova squadra. Sarà formata da 12 assessori (sei donne e sei uomini). Nella giunta anche due "under 30". Una dozzina tra volti nuovi e conferme. Sala dovrebbe mantenere a sé la gestione dei fondi in arrivo dal Pnrr, l'architrave per l'azione dei prossimi cinque anni.
La vicesindaco riconfermata è Anna Scavuzzo, che non avrà più la delega alla Sicurezza ma quella all’Educazione e ai rapporti con il Consiglio comunale. Per Pierfrancesco Maran l'assessorato alla Casa e Sviluppo del Piano quartieri. L'ex assessore all'Urbanistica, recordman di preferenze del Pd, anche in Italia, con oltre 9.000 voti, ora si occuperà delle politiche relative alla Casa e allo sviluppo dei piani di quartiere.