Print

Sulle norme contro la violenza negli stadi

Written by Emilia De Biasi.

Emilia De Biasi Intervento in Senato durante la discussione sulla Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 agosto 2014, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive, di riconoscimento della protezione internazionale, nonché per assicurare la funzionalità del Ministero dell'interno.
Premetto che voterò la fiducia su questo provvedimento per gli elementi importanti che vi sono riguardo all'immigrazione, alla capacità umanitaria del nostro Paese, al rispetto dei diritti umani e per la presenza di norme riguardanti la violenza negli stadi, ritenendo che il tema della sicurezza dei cittadini in questo campo sia molto importante.
Proprio per questo vorrei però fare qualche sottolineatura, ringraziando ancora una volta il relatore Cociancich per la puntualità delle sue osservazioni, anche perché noi avevamo anche predisposto un ordine del giorno in materia.

Print

Ucraina, gas e manette: il processo a Yulia Tymoshenko

Written by Matteo Cazzulani.

Matteo CazzulaniDalla presentazione del libro di Matteo Cazzulani.
Per chi ha partecipato da vicino e da lontano, per chi non ha potuto esserci per tutto il tempo della presentazione, e per chi non è proprio riuscito a venire, ripropongo una sintesi degli interventi del sottoscritto e degli ospiti dall’Ucraina, Yevhenia Tymoshenko e Hryhoriy Nemyria. Prossimamente, aggiungerò anche quelli degli intervenuti italiani: Patrizia Toia, Vinicio Peluffo, Carlo Borghetti
Venerdì, 3 Ottobre, a Milano, presso la Sala Gonfalone del Consiglio Regionale della Lombardia, è stato presentato “Ucraina, gas e manette: il processo a Yulia Tymoshenko”, il mio nuovo saggio-romanzo che prende spunto dal caso Tymoshenko -che ho seguito direttamente dalla sala di tribunale di Kyiv per alcuni media italiani- per parlare della situazione in Ucraina.

Print

Seveso: dal Governo in arrivo risorse per realizzare la vasca di Senago

Written by Franco Mirabelli.

Franco MirabelliIntervista a Franco Mirabelli a cura del mensile Zona Nove di Milano


Senatore Mirabelli, subito dopo la prima della lunga serie di esondazioni che hanno segnato l'estate milanese, lei è intervenuto in Senato per chiedere di assumere al più presto i provvedimenti necessari a evitare il ripetersi degli allagamenti a Niguarda. A che punto siamo?
Ho chiesto al governo di intervenire perché si realizzino, senza più altre perdite di tempo, le cose già previste e finanziate, a partire dalle vasche a Senago e dalla sistemazione dello scolmatore di Nord Ovest, ma che da anni vengono rinviate. Ho anche chiesto interventi straordinari per pulire le acque del Seveso, condizione necessaria per ridurre l'impatto delle vasche di laminazione. Il governo - con la task force appena istituita per combattere il dissesto idrogeologico - si è già attivato, ha messo a disposizione risorse per accelerare la realizzazione della prima vasca a Senago e ha annunciato finanziamenti per la pulizia del Seveso.
Come sa, sulle vasche di laminazione - in particolare a Senago - c'è discussione e si riscontra la contrarietà di molti. Lei, invece, insiste perché il progetto si realizzi. Perché?

Print

Antimafia presto a Milano contro il racket delle occupazioni

Written by Franco Mirabelli.

Franco MirabelliSu mia proposta la Commissione Parlamentare Antimafia sarà in visita a Milano per far luce sulla preoccupante vicenda delle occupazioni abusive, spesso gestite da organizzazioni criminali che condizionano la vita di alcuni quartieri popolari minando la legalità e il rispetto dei diritti degli abitanti.
Quello del racket per l'occupazione degli alloggi popolari è un problema che non si può più sottovalutare. Occorre che le istituzioni prendano misure drastiche per contrastare le organizzazioni che, in alcuni quartieri, non solo gestiscono le occupazioni ma tentano di controllare pezzi di territorio e agiscono nell'illegalità e con prepotenza, condizionando la vita delle persone all'interno dei quartieri. La presenza della Commissione Antimafia serve ad avere un quadro della situazione e a mettere al centro il tema della lotta alla criminalità nei quartieri popolari e a dare un messaggio di vicinanza ai cittadini che, invece, quotidianamente si trovano ad affrontare i problemi di questi quartieri.