Print

Bill Clinton verrà in Italia prima dell'estate

Written by Nicola Zingaretti.

Nicola Zingaretti"Bellissimo e lungo incontro con il Presidente Bill Clinton. Parlando di futuro e di democrazia e della necessità dei democratici ovunque di combattere contro la cultura della paura e per costruire speranza e fiducia. Il presidente Clinton ha accettato il nostro invito e sarà in Italia prima dell’estate. E vai!!!!".
Lo scrive su Facebook il segretario Pd Nicola Zingaretti, pubblicando una foto dell'incontro con l'ex presidente degli Stati Uniti.
Print

La lotta al terrorismo è una priorità

Written by Piero Fassino.

Piero Fassino
"Vicinanza e solidarietà ai militari italiani feriti in Iraq e alle loro famiglie. Sono stati colpiti in modo vile mentre erano impegnati in attività di addestramento antiterrorismo per l'esercito iracheno. Liberare il mondo dall'incubo del terrorismo è una priorità, oggi più che mai!"
Lo ha dichiarato Piero Fassino, vicepresidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati.

Print

Vicini ai militari italiani e alle loro famiglie

Written by Emanuele Fiano.

Emanuele Fiano "Siamo vicini ai militari italiani feriti oggi in Iraq e alle loro famiglie, ci auguriamo una pronta guarigione loro e degli altri militari del contingente misto colpiti dall'ordigno".
Lo dichiara il deputato dem Emanuele Fiano, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.
Print

La riconciliazione ci ha resi più forti di prima

Written by David Sassoli.

David SassoliIl 9 novembre 1989 "era la festa dei ragazzi che arrivavano da tutto il continente e mi è rimasta dentro l'immagine dei Vopos che da sopra al Muro fissavano, increduli, il loro mondo che si sbriciolava. Spesso ripenso anche alla domenica mattina, quando riaprirono la metro tra le due parti della città e le famiglie dell'Ovest andavano all'Est, con i fiori in mano, alle tombe dei nonni che i bambini non avevano mai visto". E' il ricordo di David Sassoli, oggi presidente del Parlamento europeo, intervistato da Repubblica sul Trentennale. "Erano giorni di riconciliazione - osserva Sassoli -, la fine delle divisioni della seconda guerra mondiale. C'era anche preoccupazione per le persone che con le loro Trabant scappavano da Polonia e Ungheria, ma la gioia copriva tutto". Dopo trent'anni, aggiunge sull'Europa, "siamo migliori di prima. Abbiamo riconciliato uno spazio geografico con uno spazio politico all'insegna dei valori di democrazia e libertà". "Ora l'Ue - afferma anche - vada avanti con la Difesa europea".