Print

Ricordo del giornalista Claudio Ferretti

Written by Alessandro Del Corno.

Alessandro Del CornoMessaggio di Alessandro Del Corno.

Ieri è scomparso il grande radiocronista e giornalista, Claudio Ferretti, figlio d’arte del grande Ferretti padre che, narrò con una descrizione esemplare, l’impresa più superlativa di Fausto Coppi al giro del 1949.
Claudio Ferretti, me lo ricordo da bambino nel famoso programma radiofonico “ Tutto il calcio, minuto per minuto”, dove egli, raccontava sempre le partite della Lazio e della Roma.
Ma il ricordo più fervido del grande giornalista, lo nutro per un bellissimo libro, appunto di Ferretti che, mi venne regalato da piccolo, dal titolo” Le 40 leggende dello sport italiano”.
Ebbene, una di queste imprese, si riferisce alla partita di calcio Italia-Inghilterra del 1973 a Torino, dove per la prima volta, battemmo gli inglesi.
Nel racconto finale, si dice che, mentre la gente lascia lo stadio, nonostante, avesse aspettato quel momento da sempre, si accorge che non è un momento diverso da un altro:” Sarà perché gli inglesi, non sono più i maestri di un tempo, sarà per quelle strane magliette gialle che indossano, ma la verità è che quando non si ha più paura dell’orco, anche le fate, vanno in pensione”.
Parole che mi sono sempre rimaste impresse e che rappresentano anche una metafora della vita.
Questo, era Claudio Ferretti!