Print

Il DAP con l'applicazione delle nuove norme

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli Intervento di Franco Mirabelli in Commissione Giustizia durante le audizioni nell'ambito dell'esame del disegno di legge n. 1786. Video»

Avevamo un provvedimento assegnato riguardante il carcere e, anche alla luce di ciò che è successo, credo che il tema del sovraffollamento vada affrontato e, quindi, avremo bisogno di risentire in quella sede sia il Vicedirettore del DAP, Roberto Tartaglia che il Garante Nazionale dei Detenuti, Giuseppe Palma.
Chiederei a Roberto Tartaglia la possibilità di acquisire la circolare che ha citato nell’audizione in Commissione Giustizia, anche per avere contezza di come già si sta traducendo il Decreto n.29 del 2020.
Tartaglia ha detto che questo decreto si sta applicando; il DAP ha già assunto le iniziative che consente il decreto per individuare alternative per alcuni casi particolari. Su questo argomento vorrei chiedere qual è il criterio con cui si individuano le priorità su cui il DAP prende iniziative per intervenire e, in queste prime giornate di esperienza, com’è il rapporto con la Magistratura di sorveglianza rispetto alla gestione di questo decreto.
Un’altra domanda è legata anche ad una parte di audizioni che abbiamo avuto con i Procuratori, i quali hanno quasi tutti raccontato che c’era un modus operandi che garantiva un’informazione costante della Procura Nazionale Antimafia rispetto alle sorti quotidiane dei detenuti in alta sicurezza e al 41bis e che era questo lo strumento che consentiva a quelle sedi di intervenire e di utilizzare l’articolo 4bis comma 3bis dell’Ordinamento Penitenziario.
Quel meccanismo si è interrotto. Non era un meccanismo codificato ma sostanzialmente il DAP svolgeva questa funzione, che oggi il Decreto n.28 del 2020 attribuisce ai Magistrati di Sorveglianza, i quali devono informare e chiedere il parere alle Procure Distrettuali e alla Procura Nazionale Antimafia.
Vorrei, quindi, un parere da parte del Vicedirettore del DAP rispetto ad un’opzione che è stata presentata ieri nel corso delle audizioni in Commissione Giustizia, cioè di normare di nuovo un meccanismo che renda il DAP protagonista di un’informativa costante e, quindi, anche sulle eventuali richieste di benefici che vengono dal detenuto in regime di 41bis o comunque di alta sicurezza.

Per seguire l'attività del senatore Franco Mirabelli: sito web - pagina facebook