Print

Approvata in Commissione Sanità della Regione la risoluzione sull’autismo

Written by Giuseppe Villani.

Giuseppe VillaniDopo quasi un anno di lavoro in commissione Sanità, è stata approvata all’unanimità ieri sera, in Consiglio regionale, la risoluzione sul tema dell’autismo.
“Si tratta di un documento atteso da tempo dalle famiglie delle persone affette da disturbi dello spettro autistico – spiega il consigliere regionale del PD Giuseppe Villani – che è il frutto di un lungo e approfondito lavoro condiviso da tutte le forze politiche. La risoluzione si propone, tra i diversi obiettivi, di dare piena attuazione alla legge di riforma della sanità (15/2016) che dà disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone autistiche; di attivare, d’intesa con le associazioni dei familiari, le azioni per la presa in carico integrata e di individuare percorsi diretti al pieno inserimento sociale”.
Print

La Regione sospenda la decisione sulla trasformazione della Terapia Intensiva Neonatale di Rho

Written by Carlo Borghetti.

Carlo Borghetti
Articolo di VaresePress

Con riferimento alla delibera di giunta regionale n.2395 del 11 novembre che ha rivisto la rete regionale delle TIN e ha definito la trasformazione della Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Rho in Terapia Sub-intensiva Neonatale, è intervenuto il vice presidente del Consiglio regionale, Carlo Borghetti, componente della Commissione Sanità regionale: “Rilevo come molto positivo che la delibera dell’assessore alla Sanità Gallera abbia stabilito il rinforzo dell’ospedale di Rho in ambito pediatrico con l’assegnazione di 2 nuovi neuropsichiatri infantili, di 4 nuovi posti letto di neuropsichiatria infantile e lo stanziamento di 400.000 euro per interventi strutturali in aggiunta ai precedenti stanziamenti.
Print

La Legge di Bilancio e il Governo

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli
Intervento svolto agli Incontri Riformisti 2019 a Eupilio (video).

Questa è la prima volta che siamo al Governo del Paese senza essere la maggioranza all’interno della coalizione di Governo.
Questo, ovviamente, impone delle conseguenze pratiche molto evidenti ma impone anche un modo di pensare un po’ diverso alla situazione politica.
Andando in giro nei circoli, spesso, nella nostra discussione si ha l’idea che questo punto non lo abbiamo chiaro: continuiamo a pensare di essere egemonici, come lo siamo stati nelle ultime esperienze di Governo.
La forza egemone, che ha il doppio dei parlamentari delle altre forze che compongono la maggioranza, è il Movimento Cinque Stelle.