Print

Siate fieri dell'esempio di Falcone e Borsellino

Written by Sergio Mattarella.

Sergio Mattarella Messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ai giovani delle scuole coinvolti nel progetto “La nave della legalità”, nel 28° anniversario della strage di Capaci (video).

«A ventotto anni dalla strage di Capaci invio un saluto caloroso a tutti i giovani delle scuole coinvolti nel progetto “La nave della legalità”, che ricorda Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. E, con loro, Francesca Morvillo e gli agenti Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani e Claudio Traina.
I due attentati di quel 1992 segnarono il punto più alto della sfida della mafia nei confronti dello Stato e colpirono magistrati di grande prestigio e professionalità che, con coraggio e con determinazione, le avevano inferto durissimi colpi, svelandone organizzazione, legami, attività illecite.
Print

Il sacrificio di Falcone e la difesa della democrazia dalla minaccia mafiosa

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli Articolo di Franco Mirabelli pubblicato da Immagina.

La strage di Capaci e quella in cui perse la vita Paolo Borsellino hanno segnato il punto più alto dell’attacco della mafia allo Stato, alla nostra democrazia e alla nostra convivenza. Ma proprio quando Cosa Nostra sembrava più forte tutto il Paese ha reagito. Uno straordinario movimento di popolo e le istituzioni, insieme, hanno battuto quel disegno eversivo e sconfitto Cosa Nostra. E fu proprio Falcone con le sue intuizioni e il suo lavoro, grazie alla costruzione della Direzione nazionale antimafia e alla comprensione della necessità di “seguire i soldi”, di indagare cioè sui movimenti finanziari e di partire da lì per colpire le mafie, ad indicare la strada.
Print

Estate in Italia

Written by Dario Franceschini.

Dario Franceschini“Garantire gli stessi standard di sicurezza per chi arriva e per chi ospita, sia che il turista venga da Berlino o da un’altra città italiana”. Il ministro per i Beni Culturali e il Turismo, Dario Franceschini, parla così in un’intervista a Quotidiano Nazionale dell’obiettivo a cui sta lavorando per la ripresa, nella Fase 2 in quelle successive, di un settore che vale normalmente il 13 per cento del Pil e 232 miliardi di fatturato l’anno.
“Mentre in certi settori entro breve tempo si potrebbe tornare abbastanza rapidamente a livelli precrisi, non sarà così per il turismo internazionale”, sottolinea. Per questo sono stati varati il “bonus vacanze” e “le imprese turistiche hanno gli stessi benefici dovuti ad altri settori, dagli ammortizzatori sociali, ai crediti di imposta sugli affitti, ai ristori e altre specifiche come l’eliminazione della rata Imu. Nel turismo nel complesso ci sono quattro miliardi, e quando sarà a disposizione il recovery found arriveranno altri stanziamenti”.