Print

Le misure per la casa in Legge di Stabilità

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli
Intervento ad un'assemblea del SUNIA (video).

Lo scorso anno abbiamo fatto una legge sull’emergenza abitativa che conteneva alcune scelte, a partire da quella di investire finalmente, dopo tanti anni, su politiche pubbliche che tendessero a fare tre cose:
1) aiutare le famiglie a trovare appartamenti in affitto a canoni accessibili;
2) risolvere il problema del degrado che rende indisponibile una parte del patrimonio pubblico immobiliare e, in particolare, dell’Edilizia Residenziale Pubblica (le case popolari);
Print

Legge di Stabilità, un'impresa ardua ma che condivido

Written by Emilia De Biasi.

Emilia De Biasi
Intervento di Emilia De Biasi svolto in Senato durante la discussione sulla Legge di Stabilità.

Non è un'operazione semplice quella tentata dalla legge di stabilità che cerca, allo stesso tempo, di promuovere la crescita, di effettuare una modulazione fiscale e di mantenere la quantità e la qualità del welfare nel nostro Paese. Non è un'impresa semplice, ma è un'impresa che io condivido. Naturalmente tale impresa si espone ad una serie di criticità, ma ci offre anche una serie di opportunità.
Print

Stabilità, un passo avanti per la casa

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli
Articolo di Franco Mirabelli pubblicato da L'Unità (file PDF).

Gli emendamenti approvati in Senato rendono ancora più significativi gli interventi sulla casa già contenuti nella Legge di Stabilità. Dopo molti anni di assenza di politiche pubbliche che andassero oltre l'emergenza, questo Governo ha fatto scelte coerenti per rispondere a una domanda abitativa che fatica a trovare risposte sul mercato.
Print

Reato di omicidio stradale

Written by Ezio Casati.

Ezio CasatiLa Camera dei Deputati, recentemente, ha approvato la nuova norma che introduce il reato di omicidio stradale. Le migliaia di vittime causate, sulle strade italiane ogni anno, da guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti hanno evidenziato l'inadeguatezza delle attuali norme penali vigenti. Oggi chi causa incidenti mortali con guida impropria e pericolosa viene giudicato sulla base di un'aggravante dell'omicidio colposo (art. 589 del codice penale). Dai 2 ai 7 anni di reclusione che diventano 3-7 anni se il conducente era ubriaco o sotto l'effetto di droghe o sostanze psicotrope.