Print

Lo sciame sismico della politica italiana

Written by Lorenzo Gaiani.

Lorenzo Gaiani
Articolo pubblicato sul sito della ACLI.

Un terremoto è un disastro di prima grandezza, e lascia dietro di sé lutti e rovine: tuttavia ha un inizio ed una fine. Uno sciame sismico è un succedersi di piccole scosse, piccole , ma tali da creare fastidi di ogni genere a chi vive nell’area interessata provocando una sensazione di continuo malessere e di pericolo latente.
Dovendo quindi cercare un termine di paragone per la situazione politica italiana, l’immagine dello sciame sismico appare quella più indicata, giacché da molti anni la fase di transizione in cui il nostro fragilissimo sistema viene a trovarsi non si concretizza nell’approdo a destinazioni stabili, aumentando oltretutto il distacco fra rappresentati e rappresentanti ben espresso dal continuo declinare del numero dei partecipanti al voto a tutti i livelli.
Print

Il nuovo Governo, l'economia, la sicurezza, l'Europa

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli
Intervento a Skytg24.

Mi pare che abbiamo fatto la scelta, annunciata dallo stesso Orlando qualche giorno fa, di promuovere una discontinuità rispetto a chi era stato al Governo in questi anni e lo abbiamo fatto mettendo delle prime file. Credo che il Vicesegretario del PD De Micheli sia una prima fila; Gualtieri è una figura che ha diretto il bilancio europeo e, quindi, sicuramente è una persona di prima fila. Credo anche che la scelta di Orlando di stare al partito sia importante perché dà il segnale, dopo due legislature in cui Orlando è stato Ministro, che bisogna tornare a investire e essere presenti sul territorio e, dunque, occuparsi del partito.
Print

Dividere il PD ora è un grave errore

Written by Marina Sereni.

Marina Sereni Sconcerto, rabbia, preoccupazione. Le ragioni della scissione decisa da Matteo Renzi in questo momento sono del tutto incomprensibili, ancora meno il tentativo di far passare questo strappo come una separazione indolore. Nessuna rottura è senza conseguenze, nessuna divisione è un fatto positivo. Da agosto ad oggi il Pd, tutto il Pd, ha lavorato per impedire a Salvini di precipitare il Paese al voto e di continuare a spargere paura e odio tra gli italiani. Da agosto ad oggi il Pd, tutto il Pd, si è impegnato per costruire una nuova proposta politica – un programma e una maggioranza parlamentare – imperniata sul rapporto tra noi e con il M5S e su una netta discontinuità con il recente passato.
Print

Così cambio il Pd

Written by Nicola Zingaretti.

Nicola Zingaretti
Intervista del Corriere della Sera.

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti in un’intervista al Corriere ammette che un po’ se l’aspettava. Perché Renzi era sì vicino al partito ma aveva un atteggiamento di «non partecipazione alla vita del partito che francamente non ho mai compreso fino in fondo». Però è una rottura che «dispiace» perché è «un errore dividere il Pd». Anche se poi aggiunge che non ha capito il perché dello strappo di Renzi. Ma Zingaretti ribadisce anche che «ora il nostro compito è molto chiaro»: bisogna «portare nel futuro il Pd. Anzi, meglio, il Pd che può ricostruire una speranza per l’Italia». Anche il premier Conte è intervenuto sulla scissione tra i democratici: «Renzi è stato poco trasparente». Intanto Renzi ha annunciato il nome del suo partito: «Italia viva».