Stampa

Un parlamento diverso solo con un passo per volta

Scritto da Mauro Magatti.

Mauro Magatti “Casaleggio ha lanciato il sasso: in futuro, il Parlamento potrebbe non servire più. Al suo posto, dice l’esponente M5S, dobbiamo avere persone competenti e capaci di prendere decisioni in modo rapido e diffuso. Secondo un modello che la rete può aiutare a sviluppare.
Espressa nei limiti di un’intervista giornalista, l’affermazione si espone al rischio di semplificazioni e strumentalizzazioni. Soprattutto oggi, in un momento in cui la democrazia è in evidente affanno in tutto il mondo.
Per questo, una dichiarazione come quella di Casaleggio non può essere lasciata cadere nel vuoto. Senza scandalizzarsi, ma per riflettere sul futuro sollecitato dai cambiamenti in corso.
Tenendo conto che, trattandosi di una delle conquiste fondamentali della storia delle democrazie occidentali, toccare – anche solo attraverso delle semplici parole – questa istituzioni richiede la massima cautela”. Lo scrive Mauro Magatti in un articolo pubblicato dal Corriere della Sera.