Stampa

Incontri Riformisti: Le culture riformiste alla prova

Scritto da Associazione Democratici per Milano.

MilanoTornano anche quest’anno gli Incontri Riformisti in Val Tartano organizzati da Libertà Eguale Milano Lombardia, Circoli Dossetti, Associazione Democratici per Milano.
L’appuntamento è alla Sala Conferenze dell’Hotel Gran Baita in Via Castino 7 a Tartano (SO) nei giorni venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio.
Tema dell’edizione 2018 è “Le culture riformiste alla prova. Ripartire dopo il 4 marzo. La Sinistra ha un futuro in Europa?

I lavori saranno aperti la mattina di Venerdì 6 luglio con una discussione su “I programmi e i bilanci delle Associazioni organizzatrici di Incontri Riformisti” che avrà per relatori i responsabili delle Associazioni stesse mentre dalle 14:30 si entra nel vivo del tema di questa edizione con uno sguardo alla politica estera e una sessione di discussione dal titolo “La Governance Mondiale”, con le relazioni di Alessandro Colombo, Docente dell’Università degli Studi di Milano, su “Il declino della gestione multilaterale delle crisi” e degli on. Lia Quartapelle e Giorgio Tonini su “Il ruolo dell’Italia e della Unione Europea”.
Alle 17:30 si proseguirà il ricordo di Giovanni Bianchi, tra le varie cose anche animatore degli Incontri Riformisti fino alla scorsa edizione, con il suo ruolo nei Circoli Dossetti, a cura di Pierluigi Castagnetti, Luigi Bobba e Lorenzo Gaiani.
Mentre la serata di discussione politica proseguirà dopo cena con una riflessione su “Il Primo anno di Presidenza Macron” a cura di Michele Marchi, Docente di Storia Contemporanea presso l'Università degli Studi di Bologna.
La mattinata di Sabato 7 luglio sarà dedicata alle tematiche ambientali con la sessione “Agenda 2030 e la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile” in cui si svilupperanno le relazioni “L'utopia sostenibile” di Enrico Giovannini, Portavoce Asvis (Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile); “Il Rapporto Ambientale 2018” di Alessandro Bratti, Direttore Generale Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale); “La Strategia Energetica Nazionale (SEN)” di Federico Testa, Presidente Enea (Ente per le nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente).
Denso di approfondimenti diversificati, invece, il pomeriggio: si parte alle ore 14.30 con “Stato sociale e sistema economico: le proposte innovative per le riforme di un rinnovato centrosinistra. Come proteggere il lavoro” con Marco Leonardi, Università degli Studi Milano e Massimo Bonini, Segretario della Camera del Lavoro di Milano; poi seguirà “Europa e riforme strutturali” con il sen. Tommaso Nannicini e l’economista Giampaolo Galli, mentre alle ore 18.00 Michele Salvati parlerà del “Bicentenario della nascita di Carlo Marx. Quel che è vivo e quel che è morto nel suo pensiero”.
La mattina dell’ultimo giorno, Domenica 8 luglio, le discussioni si apriranno alle ore 9.00 con l’analisi del voto e risultati del 4 marzo, a cura del prof. Paolo Segatti dell’Università degli Studi di Milano e poi dalle ore 10.45 la Tavola rotonda conclusiva che vedrà la partecipazione di Benedetto Della Vedova, +Europa; Franco Mirabelli, Vicepresidente dei Senatori PD, Enrico Morando, Presidente LibertàEguale, Bruno Tabacci, Deputato, coordinati da Carlo Borghetti, vicepresidente Consiglio Regionale della Lombardia e Giuseppe Jannuzzi.