Stampa

Le vere divisioni sono a destra

Scritto da Ettore Rosato.

Ettore Rosato"Noi confidiamo bene. La nostra disponibilità è di trovare una soluzione e, al di là dei tecnicismi, penso che ci sia uno spazio politico per lavorare e raccogliere insieme le firme che comunque sono necessarie". Lo dice al Messaggero il capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato sulla possibilità di raggiungere un accordo per inserire i radicali di Emma Bonino nella coalizione elettorale di centrosinistra. "Sui radicali non vedo difficoltà culturali o politiche nella definizione di un'alleanza. I democratici sono sempre stati sensibili alle loro battaglie e lo dimostrano le molte leggi sui diritti approvate in questa legislatura come quella sulle unioni civili o sul testamento biologico. Piuttosto vedo una grande attenzione della stampa su di noi e una molto minore sulle vicissitudini della finta coalizione di centrodestra e sui voltafaccia del M5S".
"Non posso non notare che fra i tre partiti del centrodestra non c'è accordo su nulla e che Berlusconi presenta 24 anni dopo il suo debutto le stesse proposte che non ha mai realizzato. Mentre i Cinquestelle, i cui sindaci non sanno governare le città, hanno aperto alle coalizioni nel dopo voto confermando quanto abbiamo sempre detto e cioè che hanno un accordo con la Lega". Per la campagna elettorale "il primo punto è il lavoro. Sul quale bisogna continuare sul solco tracciato. La strada è quella di ridurre il costo del lavoro a tempo indeterminato e di incentivare le assunzioni di giovani e donne".